Bonus case in classe A o B: valido per l’abitazione e le pertinenze

Confermato da Ance che il bonus case in classe A o B è stato esteso anche all’acquisto delle pertinenze contestualmente all’abitazione e chiaramente specificato nel rogito.
E’ arrivata la conferma che si potrà detrarre il 50 per cento dell’Iva pagata, il bonus case in classe A o B, infatti, sarà applicabile non solo per l’acquisto dell’abitazione, ma anche per le pertinenze, garage o cantina.

Il bonus che incentiva l’acquisto di abitazioni ad alta efficienza energetica è stato esteso anche alle pertinenze. A spiegarlo è l’Ance, l’Associazione Nazionale Costruttori Edili (Ance) tramite una guida fiscale specifica.

L’Ance ha inoltre puntualizzato che il bonus si applica in modo retroattivo con la possibilità, quindi, di poterne usufruire per tutte le compravendite concluse nel 2017, incluse le operazioni effettuate all’inizio dell’anno, quando la legge non era stata ancora approvata.

Tutto ha inizio con l’approvazione della Legge “Milleproroghe” (19/2017), che incentivava l’acquisto di case, nuove o ristrutturate, in classe energetica A o B, direttamente dalle imprese di costruzione, agevolazione che durerà per tutto l’anno, con una detrazione Irpef pari al 50 per cento dell’Iva pagata.

In caso di acquisto sia dell’abitazione ad alta efficienza energetica che delle sue pertinenze (ad esempio cantina o garage), la detrazione del 50 per cento dell’Iva dovrà essere calcolata sull’ammontare complessivo dell’acquisto, quindi non solo sul prezzo pagato per l’abitazione.

L’acquisto dell’abitazione in classe energetica A o B e della pertinenza, però, dovrà avvenire contestualmente. Il vincolo pertinenziale dovrà obbligatoriamente emergere dal rogito.

La Legge “Milleproroghe” per l’acquisto di case ad alta efficienza energetica e la retroattività del bonus è entrata in vigore l’1 marzo 2017. Questo spiega L’Ance, specificando che riguarda anche le compravendite avvenute a gennaio e febbraio ed evidenziando che l’applicabilità retroattiva è stata possibile perché il Milleproroghe ha esteso un incentivo già esistente, che era però scaduto il 31 dicembre dello scorso anno e rinnovato per tutto l’anno in corso con una estensione alle pertinenze.

Fonte: homerating.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...