Installazione tende da sole diverse in condominio: cosa dice la legge

E’ consentita l’installazione tende da sole diverse in condominio solo se c’è l’unanimità degli altri condomini, cosa dice la legge

Del balcone di casa propria, essendo una proprietà privata, è lecito farne l’uso che se ne crede, nel rispetto dei diritti degli altri condomini, naturalmente. Come spesso succede, per ripararsi dalla luce, ma anche per questione di privacy, si decide di installare delle tende da sole.

Può succedere che, per una questione di costi, si decida per tende da sole diverse da quelle degli altri condomini. Cosa succede in questi casi? A spiegarlo è La legge per tutti. In linea generale è un’assemblea a decidere come devono essere le tende da sole, il fornitore al quale ci si deve rivolgere per l’acquisto ed il colore. Partendo dal presupposto della proprietà privata, cosa succede se non si è d’accordo con la decisione dell’assemblea?Lo spiega una recente sentenza del Tribunale di Napoli che ha chiarito quali sono le regole da rispettare. Ciascun condomino è libero di scegliere, per il proprio balcone, le tende da sole che preferisce, proprio perchè si tratta di uno spazio di proprietà esclusiva il cui utilizzo non può essere messo in discussione dal condominio.

Esiste però un limite invalicabile che è la non violazione dell’estetica del palazzo anche se non si è in presenza di un edificio di particolare pregio urbanistico. In pratica, che sia centro o periferia, il decoro va rispettato. Tuttavia, se gli altri condomini hanno tende da sole l’una diversa dall’altra, l’assemblea non potrà chiedere alcuna rimozione invocando il regolamento di condominio, a patto che le tende installate non siano particolarmente eccentriche.

Il diritto di scegliere autonomamente le tende da sole può essere limitato solo in caso di un regolamento di condominio di tipo contrattuale redatto dal costruttore dell’immobile e fatto approvare dai singoli acquirenti all’atto del rogito, in questo modo viene raggiunta l’unanimità. Potrebbe esserci anche un accordo sottoscritto da tutti i condomini che può vietare di abbellire il terrazzo con tende o imporre una particolare tipologia. Quindi non è sufficiente una votazione all’unanimità dei partecipanti all’assemblea a meno che siano presenti tutti i condomini.

Affinché si possa limitare il diritto d’uso delle proprietà esclusive dei condomini è necessaria un’autolimitazione degli stessi e, quindi, il consenso di tutti, anche di quelli non presenti in assemblea. Un divieto o delle restrizioni all’utilizzo delle tende da sole deve essere firmato da tutti i condomini e l’atto deve essere annotato nei pubblici registri immobiliari affinché possa avere valore anche per i successivi acquirenti.

Fonte: homerating.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...