Ripartizione delle spese di condominio sbagliata: come si può contestare

Contestare una ripartizione delle spese di condominio sbagliata, come opporsi alla delibera dell’assemblea

Non è certo raro che non si sia d’accordo sulle spese di condominio. Spesso, facendo qualche conto, ci si chiede perchè si sia speso così tanto per la gestione ordinaria e straordinaria. Consultando la tabella della ripartizione degli importi tra tutti i condomini secondo i rispettivi millesimi, si riscontra qualche irregolarità.

A questo punto, si decide di contestare la ripartizione. Ma come farlo legalmente? Alcuni chiarimenti in merito arrivano da La legge per tutti. Ci sono alcune soluzioni assolutamente lecite, ma per contestare è fondamentale rispettare le tempistiche per non correre il rischio che decada ogni diritto con la conseguente impossibilità di difendersi in giudizio, anche in caso di notifica di un decreto ingiuntivo, se non si provvede a pagare le spese consegnate dall’amministratore condominiale.

Una recente sentenza del Tribunale di Roma ha stilato un vero e proprio vademecum su come contestare il riparto delle spese di condominio. Innanzitutto, è utile sapere che non è corretto, in caso di disaccordo, limitarsi a non pagare le spese condominiali, il rischio è che l’amministratore proceda con un decreto ingiuntivo per morosità, ed allora sarà troppo tardi. Il primo passo da compiere per impugnare la ripartizione errata delle spese condominiali è contestare la delibera dell’assemblea di approvazione dei piani di riparto. Il termine è di 30 giorni dall’approvazione in assemblea, scaduto til quale non c’è più nulla da fare e bisogna provvedere al pagamento.

I condomini, anche se con delega, che hanno partecipato all’assemblea di condominio che ha approvato i piani di riparto, devono impugnare la delibera entro 30 giorni dalla sua approvazione. Potranno agire, oltre ai contrari anche gli astenuti, se presenti in assemblea. Per i condomini assenti, il termine di 30 giorni decorre dal giorno in cui è stato recapitato il verbale della riunione (comunicazione obbligatoria per legge).

Prima di agire in Tribunale, è necessario presentare una richiesta di mediazione presso un organismo situato nella città del Tribunale competente per territorio. Un tentativo di definire bonariamente la contestazione, le cue spese vive sono a carico di entrambe le parti. Se non si trova un’intesa, il condomino che contesta la ripartizione può rivolgersi già al giudice competente e avviare l’azione giudiziaria vera e propria.

Il Codice Civile stabilisce che l’azione di annullamento non sospende l’esecuzione della deliberazione, salvo che la sospensione sia ordinata dall’autorità giudiziaria. In pratica, se il giudice non sospende la delibera, l’amministratore può chiedere il pagamento ed eventualmente agire con un decreto ingiuntivo.

La sospensione può avvenire solo se sussistono gravi motivi da cui può derivare un danno grave ed irreparabile. In particolare il Giudice deve valutare, oltre che l’apparente fondatezza dell’impugnazione, gli interessi contrapposti, considerando, da un lato, il pregiudizio che dall’esecuzione della delibera deriverebbe al ricorrente e, dall’altro, quello che potrebbe derivare alla collettività condominiale dalla ritardata esecuzione della stessa.

Nell’ipotesi il condomino dovesse pagare prima dell’esito del giudizio di impugnazione, in caso vincesse la causa, ha diritto al rimborso delle spese condominiali versate e non dovute. Ma ci sono 10 anni di tempo per chiedere la restituzione dei soldi (che decorrono secondo la Cassazione dal singolo pagamento e non dalla sentenza), altrimenti il diritto cade in prescrizione.

Fonte: homerating.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...