Bonus sostituzione zanzariere 2018: cosa si può detrarre e come fare

E’ possibile avere il bonus sostituzione zanzariere 2018, cosa si può detrarre detrarre ai fini Irpef o Ires, limiti di detraibilità

Con la Legge di bilancio 2018 sono stati introdotti molti incentivi per la ristrutturazione della casa, non è stata dimenticata neanche la possibilità di mettere a verde sia gli spazi aperti privati che gli edifici condominiali.

Tra le agevolazoni fiscali, ricorda La legge per tutti, anche la sostituzione delle zanzariere, anche se non è molto chiara la soglia di detraibilità delle spese sostenute per l‘installazione di nuove zanzariere o per la sostituzione di quelle già esistenti, di certo, si è abbassata la soglia rispetto allo scorso anno, passata dal 65 al 50 percento attuale. Inoltre, la detraibilità è consentita solo se le zanzariere fungono anche da schermature solari.

Sono state inoltre introdotti nuovi requisiti minimi per avere accesso all’agevolazione. Le spese per le zanzariere sono detraibili solo ed esclusivamente se in presenza di marcatura Ce e valore Gtot (parametro del fattore solare) certificato. Il valore Gtot non deve essere superiore a 0,35 che, in altre parole, è un valore determinato in relazione al materiale o al tessuto usato per la realizzazione della zanzariera e consente di determinare il potere filtrante e dunque la schermatura della zanzariera.

La richiesta per la detrazione deve essere inoltrata attraverso il portale dell’Enea (Agenzia Nazionale Efficienza Energetica) entro 90 giorni dalla fine dei lavori, come accade per tutte le detrazioni in tema di ecobonus. Per questa ragione è preferibile rivolgersi ad un professionista per avere una guida dettagliata su tutti i punti da compilare per ottenere la detrazione fiscale. Le detrazioni sono ripartite in 10 rate annuali.

Inoltre, è necessario conservare tutte le fatture relative alle spese sostenute e le ricevute dei pagamenti che dovranno essere obbligatoriamente effettuati tramite bonifico bancario o postale nel quale devono essere chiaramente indicati: la causale del versamento;
il codice fiscale del beneficiario della detrazione; la partita Iva o il codice fiscale del soggetto a favore del quale il bonifico è effettuato.

Infine, come per le spese sostenute per le zanzariere che posseggono i requisiti per essere riteuti sistemi di protezione dai raggi solari, le agevolazioni si possono applicare anche per l’installazione di: tende da sole esterne a bracci pieghevoli o rotanti, tende a rullo, verticali, per lucernari, alla veneziana, tapparelle, persiane a battente, alla veneziana o a soffietto.

Fonte: homerating.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...