Costruire un box auto nel cortile condominiale: ci vuole il permesso?

Si può costruire un box auto nel cortile condominiale senza permesso? Quali sono i diritti dei proprietari

Non sempre in condominio ci sono i box auto ma spesso intorno al palazzo vi è un ampio spazio asfaltato di proprietà del condominio dove tutti possono parcheggiare la propria auto. Cosa succede se qualcuno, senza chiedere alcun permesso, decide di recintare una parte di area e di coprirla con delle lamiere creando, in pratica un vero e proprio box auto?

In questo modo ci si appropria di un’area che appartiene a tutti. Si può costruire un box auto nel cortile condominiale senza permesso? Alla domanda ha risposto una recente sentenza del Tar Campania riportata da La legge per tutti.

Il Codice Civile a proposito dell’utilizzo delle parti comuni dell’edificio, stabilisce che ciascun condomino può servisene a condizione che: non ne alteri la destinazione ossia non faccia della cosa un uso diverso da quella che è la propria naturale finalità e non impedisca agli altri condomini di fare dell’area lo stesso uso

Rispettando queste due condizioni, ciascun proprietario di appartamento dell’edificio può usare le parti comuni, sia esterne che interne, senza chiedere il permesso ai vicini di casa. Ad esempio, si possono piantare spezie e profumi per la cucina (basilico, prezzemolo, ecc.) se non si va ad utilizzare tutta la terra disponibile. Per quanto riguarda l’area di parcheggio, il Tar Campania ha sottolineato il diritto di ciascun condomino di costruire un box auto nel cortile condominiale senza il permesso degli altri. Difatti, dicono i giudici, la delimitazione di un’area a uso parcheggio, se il resto dello spiazzo è sufficientemente ampio da consentire agli altri condomini di fare altrettanto, non può considerarsi un abuso.

Lo stallo coperto realizzato nell’area determina soltanto un utilizzo più intenso della cosa comune senza alterarne la destinazione d’uso. E soprattutto l’opera risulta comunque di natura strettamente pertinenziale rispetto all’immobile di proprietà esclusiva. Di conseguenza, neanche il Comune può imporre l’abbattimento del box auto.

Nel caso specifico, le foto prodotte in giudizio hanno dimostrato che non si precludeva il pari uso del cortile agli altri condomini, quindi l’utilizzazione della cosa comune deve ritenersi legittima perché si tratta di un impiego a vantaggio della cosa propria che rientra nei poteri di godimento inerenti al dominio e non determina alcuna riduzione dei diritti degli altri.

Fonte: homerating.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...