Manovra 2019 per la casa: le detrazioni confermate al vaglio del Parlamento

Nella manovra 2019 per la casa sono contenute le proroghe per ecobonus, bonus ristrutturazioni, bonus mobili e bonus verde

Le detrazioni per la ristrutturazione di casa sono molto importanti per gli italiani e, nella tanto discussa Manovra 2019, dovrebbero essere state confermate alcune delle più importanti che riguardano anche il bonus mobili e bonus verde. Le misure centrali per la casa sono contenute negli articoli 11 e 12 della nuova Legge di Bilancio.

Bonus ristrutturazione. L’articolo 11 della Legge di Bilancio contiene la proroga per il 2019. Prevista la detrazione del 50 per cento dall’Irpef dei costi sostenuti per gli interventi di ristrutturazione. La detrazione deve essere suddivisa in 10 quote annuali di pari importo per un tetto massimo di spesa di 96mila euro.

Risparmio energetico. Proroga per tutto il 2019, la detrazione come previsto è scesa al 50 per cento, che sale al 65 per cento per l’acquisto e la posa in opera di micro-cogeneratori in sostituzione di impianti esistenti, per gli interventi di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di apparecchi ibridi, l’acquisto e posa in opera di generatori d’aria calda a condensazione.

Bonus verde. Proroga per tutto il 2019 per la detrazione del 36 per cento per gli interventi relativi alla sistemazione a verde di aree scoperte private di edifici esistenti, unità immobiliari, pertinenze o recinzioni, impianti di irrigazione e realizzazione pozzi, nonché per la realizzazione di coperture a verde e di giardini pensili. La detrazione spetta anche con riferimento alle parti comuni esterne condominiali.

Bonus mobili. Confermato per il prossimo anno anche lo sconto fiscale per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici in classe A e A+. La novità è che la detrazione spetterà solo per i lavori iniziati dall’1 gennaio 2018. Le altre condizioni restano invariate.

Terreni gratis ai giovani e mutui agevolati E’ una delle novità più discusse della manovra. Prevede la concessione di terreni gratis per 20 anni alle famiglie con un terzo figlio in arrivo dal 2019, 2020 e 2021. Inoltre, si potrà usufruire di un mutuo a tasso zero fino a 200.000 euro, acquistando la prima casa nelle vicinanze dei terreni.

Cedolare secca per affitti commerciali. L’agevolazione vale per i negozi C1 sotto i 600 metri quadri, sempre e quando il contratto di affitto, alla data del 15 ottobre 2018, non sia chiuso anticipatamente rispetto alla data naturale del contratto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...