Riparazione della casa in affitto: quando bisogna avvisare il proprietario

Prima di qualsiasi riparazione della casa in affitto deve essere avvisato il proprietario? Si può chiedere il rimborso delle spese sostenute?

Quando si vive in una casa quotidianamente, bisogna fare i conti con la normale usura delle cose, dagli infissi, ai servizi igienici, passando per gli impianti elettrici, idraulici e quant’altro. La domanda da porsi è se in caso di guasto importante ed urgente in una casa in affitto, l’inquilino possa procedere autonomamente, anticipare cioè la spesa per poi chiedere il rimborso, oppure se bisogna attendere che il proprietario mandi qualcuno ad effettuare la riparazione.

Come spiega La legge per tutti, quando si parla di manutenzione della casa in affitto, alcune spese spettano al proprietario ed altre all’inquilino. In particolare, al momento della locazione, la casa deve essere consegnata in buono stato, obbligo che permane per tutta la durata del contratto. Questo significa che, se a carico dell’inquilino ci sono le spese di piccola entità legate all’uso normale, a carico del proprietario resta la manutenzione straordinaria (riparazione degli impianti, le tubature nelle pareti, e via dicendo).

Quindi, se dovesse rompersi una caldaia, ad esempio, l’intervento non potrà che essere posto a carico del locatore. La legge prevede che l’inquilino avvisi il proprietario, anche se si tratta di una riparazione urgente, quando, in buona sostanza, non si può aspettare l’intervento del proprietario, salvo poi chiedere il rimborso.

Per cautelarsi da eventuali equivoci, meglio se l’inquilino avvisa il proprietario per iscritto, ad esempio una mail. Può succedere che il proprietario non intenda rimborsare le spese sostenute dall’inquilino, anche se l’intervento era necessario ed urgente, ad esempio, la sostituzione della caldaia in pieno inverno. Innanzitutto, meglio fotografare, per quanto è possibile, il danno verificatosi e poi chiedere la fattura. Se con un semplice avviso verbale, non si otterrà alcun effetto, è necessario inviare al locatore una richiesta formale di pagamento, con allegata la copia della fattura. Se non dovesse accadere nulla, non resta che adire le vie legali.

Fonte: homerating.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...