Pergole biocliomatiche: è possibile usufruire delle agevolazioni del Superbonus 110%?

L’installazione delle pergole bioclimatiche è agevolata dalla possibilità di usufruire della detrazione del 50% dell’importo speso. Vale anche il Superbonus 110%?

Pergole biocliomatiche e requisiti per il Superbonus 110%


Le pergole bioclimatiche sono una delle soluzioni più moderne per riparare le zone del giardino e gli spazi aperti, in genere, dai raggi solari e dalle intemperie. Costituite da lamelle in alluminio orientabili, rappresentano una comoda schermatura dalla luce esterna.
Regolando il passaggio della luce, le pergole bioclimatiche riparano dal sole ma, al tempo stesso, creano un gradevole flusso di aria.

Agevolazioni fiscali per le pergole bioclimatiche

A livello fiscale, l’installazione delle pergole bioclimatiche è agevolata dalla possibilità di usufruire della detrazione del 50% dell’importo speso, comprensivo sia dei costi di progettazione che delle opere necessarie per la corretta funzionalità.
Ma non solo, le spese sostenute rientrano infatti fra quelle ammesse per il Superbonus 110%.

Pergole biocliomatiche: requisiti per il 110%
Per essere in linea con la normativa legata al superbonus 110%, le pergole bioclimatiche devono:

  • essere installate addossate all’edificio in modo tale da costituire un unico corpo;
  • costituire la protezione di una superficie vetrata;
  • avere esposizione da Est ad Ovest;
  • avere valore gtot minore o uguale a 0,3

Limite di spesa

Oltre alle caratteristiche tecniche e all’installazione, le pergole bioclimatiche prevedono inoltre anche un limite di spesa massimo fissato in 230,00 euro, iva esclusa.

Inoltre, come per gli altri interventi che usufruiscono del Superbonus 110%, la loro installazione deve essere utile al miglioramento di almeno due classi energetiche, secondo certificazione APE redatta da un tecnico abilitato.

Interventi trainanti

L’installazione delle pergole bioclimatiche rientra fra le opere cosiddette trainate.
Affinchè il beneficio sia completo, occorre effettuare almeno uno dei seguenti lavori:

  • cappotto termico;
  • sostituzione di impianti di climatizzazione invernale nei condomìni;
  • sostituzione impianti di climatizzazione invernale nelle abitazioni unifamiliari

Fonte: lavorincasa.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...